Ab 2. November 2020 findet das Herbstsemester 2020 online statt. Ausnahmen: Veranstaltungen, die nur mit Präsenz vor Ort durchführbar sind.
Bitte beachten Sie die per E-Mail kommunizierten Informationen der Dozierenden.

851-0346-08L  Il corpo nella cultura italiana del ‘900 tra poesia e arti visive

SemesterFrühjahrssemester 2019
DozierendeN. Lorenzini
Periodizitäteinmalige Veranstaltung
LehrspracheItalienisch


KurzbeschreibungNegli incontri previsti illustrerò in prospettiva interdisciplinare le modalità con cui la rappresentazione del corpo interpreta le trasformazioni percettive ed espressive che interessano la tradizione poetica e artistica del Novecento.
LernzielLo snodo di partenza sarà l’avvio del secolo, con il mutare dell’orizzonte scientifico e filosofico che mette in crisi la concezione di Tempo e Spazio assoluti, aprendo alle scoperte del relativo, del simultaneo, e alla rottura della prospettiva lineare, con conseguenti ricadute sull’Io come luogo di identità e integrità. Sono temi di cui si occuperà poi più avanti, lungo il Novecento, la Fenomenologia della percezione, tra Husserl e Merleau-Ponty, seguita dagli sviluppi delle riflessioni sul “corpo” che raggiungono gli anni Duemila, intensificandosi e mutando di prospettiva.
Verranno scelti, durante gli incontri, esempi testuali mirati su cui illustrare, con un rigore che non trascuri la comprensione allargata a un pubblico non necessariamente di specialisti, il percorso che il tema del “corpo”, con le interferenze tra le arti, attraversa lungo le fasi storiche del Novecento, secondo lo schema che indico di seguito (l’intenzione è accompagnare ogni volta l’analisi con proiezioni di immagini per agevolare i confronti interdisciplinari):
1) Estetismo e mitizzazione del corpo nella poesia di Gabriele d’Annunzio
2) Ungaretti e il corpo-pietra. Dalle avanguardie di inizio secolo a Fautrier
3) La poesia di Palazzeschi e Soffici tra futurismo e dadaismo
4) Pasolini tra poesia-pittura-cinema (Il Vangelo secondo Matteo)
5) Corporeità e travestimento nella poesia di Sanguineti tra Artaud e Dürer
6) L’esordio di Balestrini tra dadaismo e informale
7) Gli “spazi metrici” di Amelia Rosselli, tra poesia e musica
8) Nuovi modi di corporeità all’avvio degli anni 2000
Un podcast del corso sarà disponibile sul sito: http://www.video.ethz.ch/